Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookie, fino ad eventualmente escluderne l'installazione, vai su garanteprivacy.it e aboutcookies.org. Facendo clic su "Prosegui" acconsenti all'utilizzo dei cookie.

adriano tuninettoAdriano Tuninetto è nato a Pancalieri nel 1930 ed è morto a Torino nel 2004. Inizia a dipingere a 13 anni, interessato a cogliere le particolarità delle cose e dei volti, ad accentuarle e, a volte, a deformarle. Nel 1955 fince il "Premio Pirelli" per la pittura e nel 1956 espone in una mostra personale al "Centro culturale Pirelli" di Milano. Si avvicina quindi al movimento CO.BR.A. e ne elabora i motivi espressionistici in modo del tutto personale.

 

 

 

albino galvanoAlbino Galvano (Torino, 1907 - 1990) è stato un pittore, storico dell'arte e filosofo italiano. Dal 1927 al 1930 frequenta la "scuola di via Galliari" animata dal pittore Felice Casorati. Promuove, dal 1948, il MAC, Movimento Arte Concreta. Docente di pittura presso l'Accademia Albertina del capoluogo piemontese, poi professore di filosofia al Liceo Classico Vincenzo Gioberti, fu anche critico d'arte, fondatore nel 1946 della rivista Tendenza.

 

 

 

 

 

aligi sassuNasce a Milano il 17 luglio 1912 da Lina Pedretti, originaria di Parma, e da Antonio Sassu, uno dei fondatori del partito socialista di Sassari. Nel 1921 la famiglia si trasferisce a Thiesi, in Sardegna, e vi rimane per tre anni, periodo breve ma fondamentale per le impressioni che permearono l’animo dell'artista. Avviene qui infatti l'incontro con i cavalli e con i colori forti del paesaggio mediterraneo. Morì a Pollenca il 17 luglio 2000, all'età di 88 anni, il giorno del suo compleanno.

 

 

 

andy warholAndy Warhol, nome d'arte di Andrew Warhola Jr. (Pittsburgh, 6 agosto 1928 - New York, 22 febbraio 1987), è stato un pittore, scultore, regista e produttore cinematografico statunitense, figura predominante del movimento pop art americano. La sua attività artistica conta tantissime opere, che produceva in serie con l'ausilio dell’impianto serigrafico. Le sue opere più famose sono diventate delle icone: Marilyn Monroe, Mao Zedong, Che Guevara e tante altre.

 

 

 

angelo maggiaData di nascita 1928 a Torino.

 

 

 

 

 

 

 

daniele fissoreE' nato nel 1947 a Savigliano (Cuneo). Inizia come autodidatta la sua carriera artistica, che dura ormai da oltre trentacinque anni. Dopo studi classici frequenta per breve periodo l'Accademia di Belle Arti a Torino (1968), quindi lascia per qualche anno la pittura per dedicarsi all'approfondimento delle tecniche del disegno. Nel 1980, Fissore si trasferisce a Londra, dove i suoi lavori convincono la critica inglese. Qui sviluppa e perfeziona la serie dei "Pic-nic".

 

 

 

david-ruff-1997catalogue-doiseauDavid Ruff nasce a new York venerdì 13 novembre 1925. Studia pittura con Yasuo Kuniyoshi alla Art Students League di New York. Lavora e insegna con S. W. Hayter all'Atelier 17 di New York. Nel 1950 si trasferisce a San Francisco, dove fonda e dirige fino al 1955 l'atelier grafico The Print Workshop (TPW).

Nel 1955 costruisce lo studio a Woodstock, New York. E' tra i fondatori del Gruppo Congress of Racial Equality (CORE) per la città di Kingston, New York e paesi limitrofi. Negli anni 1964-1965 è attivo nel movimento per i diritti civili in Mississippi ed Alabama. Nel 1966 vive e lavora a Washington D. C. Dal 1 aprile 1967 all'inizio del 1968 viaggia in Europa tra Olanda, Belgio e Francia. Nel giugno del 1969 dopo un anno e mezzo trascorso negli Stai Uniti, si trasferisce ad Amsterdam.

Dal giugno del 1971 a settembre del 1973 è in Piemonte: Baldissero Torinese e bagnolo Piemonte. Nel 1973 s'inaugura alla Galleria l'Approdo di Torino la sua prima personale italiana. Seguono mostre personali a Torino, Miano, Acqui Terme, Napoli e in altre città in Italia; inoltre partecipa a numerose collettive in Italia e all'estero. Dal 1993 vive e lavora a Torino. Muore a Torino il 5 giugno 2007.

 

 

enrico colombotto rossoÈ nato a Torino nel 1925. Fin da bambino manifesta la propensione per il disegno e studia da autodidatta le tecniche espressive. Fra i 15 e i 19 anni frequenta una piccola cerchia di poeti e letterati, scrive poesie e segue da vicino l’ambiente artistico e culturale torinese. Nella sua carriera artistica ha tenuto numerosissime mostre personali e collettive, in altrettante prestigiose sedi pubbliche e private. Vive e lavora a Camino (Al).

 

 

 

 

enrico paolucciEnrico Paulucci (Genova, 13 ottobre 1901 - Torino, 22 agosto 1999) è stato uno dei componenti del Gruppo dei Sei di Torino. Il gruppo guarda alla pittura francese postimpressionista (Cézanne, Derain, Matisse, Bonnard, Dufy). Il Gruppo dei Sei parlava di libertà e d'Europa in un clima in cui l'arte era minacciata dal nazionalismo e da ripiegamenti autarchici. Paulucci muore il 22 agosto del 1999, a quasi novantotto anni, in palazzo nel centro storico di Torino.

 

 

felice casoratiNoto pittore italiano, nasce a Novara il 4 dicembre 1886. Nel 1907 la giuria della Biennale di Venezia accoglie il suo "Ritratto della sorella Elvira" e Casorati entra di diritto fra i pittori di fama, ma è solo nel 1910 quando partecipa alla IX Biennale, che quell'anno dedica una grande sala a Gustav Klimt con l'esposizione di 22 bellissimi quadri, che il giovane pittore evolve il suo stile verso la linearità decorativa dei suoi lavori successivi.

 

 

 

 

giancarlo zompiEco artigiano del legno, lavora su tavole, vecchi mobili, bauli e comodini, sedie e cassettoni che modifica, tratta e dipinge con materiali ecologici ed eco-sostenibili.

 

 

 

 

 

 

 

lauro-benedettoLauro Benedetto, classe 1954, torinese, docente in un liceo classico, Benedetto ha elaborato un suo linguaggio specifico, strettamente pittorico, la produzione di Benedetto è estremamente sofferta, frutto di costanti aggiustamenti formali alla ricerca dell'immagine migliore, più sintetica, più vicina alla sua concezione. Non a caso l'artista adopera olio, sempre piu'sostituto dai pratici acrilici, ad evitare eccessivi ispessimenti materici.

 

Non è facile la strada percorsa dall'artista torinese alla ricerca di una sintesi possibile tra pulsione gestuale che si vuole asciutta e controllata ed il desiderio non represso della figura. Il tutto in un viluppo ordinato di segni e tinte ora neutre ora squillanti, ed un'azione conpositiva che sottende il concetto stesso della pittura.

Principali esposizioni:
Attualissima - Palazzo degli affari, Firenze
Artissima - Lingotto fiere, Torino

 

 

 

lucio fontanaLucio Fontana nasce nel 1899 a Rosario di Santa Fé (Argentina). Il padre Luigi, italiano, in Argentina da una decina d'anni, è scultore. Già nel 1910 inizia il suo apprendistato artistico nella bottega paterna. Spazia tra figurativo e astratto. Nel 1934 Fontana entra in contatto con l'ambiente dell'astrattismo lombardo. Alterna opere astratte, come le tavolette graffite o le sculture in ferro filiformi. Nel 1946 Lucio Fontana torna in Italia. Fonda il "Movimento spaziale".

 

 

 

orfeo tamburiOrfeo Tamburi nasce a Jesi (Ancona) il 28 maggio 1910. Nel 1927 è a Roma dove frequenta il Liceo Artistico e l'Accademia di Belle Arti. Nel 1957 la rivista Fortune lo invita a viaggiare negli U.S.A. per dipingere 10 città americane. Nel 1979 l’Editions Denoèl di Parigi ed Il Cigno Stamperia d'Arte di Roma pubblicano una preziosa opera. Realizza per questa edizione 105 disegni in nero e 21 incisioni in acquafòrte e acquatinta. Muore a Parigi il 15 giugno 1994.

 

 

sante monachesiSante Monachesi (Macerata, 1910 - Roma, 1991) è stato un artista, pittore e scultore italiano, fondatore nel 1932 del "Movimento Futurista nelle Marche". Figura di spicco dell’aeropittura nel 1936 partecipa alla Biennale di Venezia e nel 1937 all'Esposizione Universale di Parigi. Le sue modellazioni in metacrilato colorato sono vere e proprie action-sculptures: "l’artista plasma il foglio di perspex trasparente e fluorescente e riesce a catturare e liberare il vuoto della forma piena che circoscrive".

 

 

 

silvio allasonSilvio Allason (Torino 1845 - 1912). Dopo aver abbandonato nel 1867, mosso da una grande passione per la pittura, l'impiego al Ministero della Guerra, si iscrisse all'Accademia Albertina, seguendo i corsi del Gastaldi. Successivamente si dedicò al paesaggio sotto la guida del Perotti e del cugino Ernesto Allason. Fu pittore di animate vedute di luoghi, città e paesi piemontesi e liguri, nonchè di marine ed interni con figure, temi di storia (realizzati soprattutto nel primo periodo), tutti ambientati in accuratissimi fondali.